Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Martedì, 04 Giugno 2013 01:16

Continuità o innovazione?

Written by

Messa alle spalle la tornata elettorale e la composizione del nuovo Consiglio Comunale siamo alle prime battute della nuova amministrazione che dovrà governare la città nei prossimi cinque anni.
Sappiamo, ed è stato ribadito da tutte le parti in causa in campagna elettorale, di essere in un periodo particolarmente complicato dove il lavoro, la ripresa economica e lo sviluppo sostenibile dovranno essere messi al centro del dibattito e affrontati senza tentennamenti. Probabilmente proprio in quest’ottica si sarebbe dovuta affrontare la composizione della nuova giunta comunale ed invece abbiamo rivisto i soliti vecchi schemi. Era stata proposta alla popolazione, dall’attuale maggioranza, continuità e innovazione: è rimasta quasi solo la continuità. Era stata proposta partecipazione ed invece le scelte degli assessori sono state fatte nelle “fumose stanze” piuttosto che ascoltare il parere degli elettori che, con il voto di preferenza, sono stati sufficientemente chiari.

Ovviamente la nostra non è una critica agli attuali assessori, persone stimabilissime con le quali collaboreremo per quanto possibile, ma alle solite logiche di partito, alle solite dinamiche da manuale Cencelli. Noi continuiamo a credere che serva aria nuova, pensiamo che ai cittadini interessi sapere di essere governati da persone motivate, appassionate, capaci e competenti indipendentemente dal partito o dalla corrente di provenienza. C’è da dire che, valutando l’amministrazione degli ultimi cinque anni, gli elettori sono stati chiari premiando con la vittoria al primo turno la coalizione che l’ha sostenuta e da lì dovremo partire. La nostra volontà è di agire da controllori e nello stesso tempo da stimolatori dell’attività della prossima amministrazione perché in fondo ciò che ci interessa è il bene della città e nel nostro gruppo ci sono le motivazioni e l’entusiasmo necessari per poter apportare un contributo concreto e propositivo. Immaginiamo un percorso di transizione in grado di cambiare i vecchi schemi trasformando la politica, soprattutto quella locale, in capacità di ascolto e di soluzione condivisa dei problemi e per questo continueremo a lavorare, sostenuti dalle molte persone che, dopo averci votato, ci chiedono di continuare nel progetto politico di rinnovamento che abbiamo proposto in campagna elettorale.

Read 32 times
Francesco Comotto

Consigliere Comunale a Ivrea dal 2013.

Articoli correlati

Ricevi la newsletter