Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *

In un precedente articolo facevamo notare una delle particolarità negative dell’attuale modo di concepire la politica e cioè l’abitudine di considerare sbagliato tutto ciò che la parte avversa fa o non fa. Se fa, avrebbe dovuto farlo diversamente, se non fa, avrebbe dovuto agire più tempestivamente. Noi da sempre ci dichiariamo avulsi da questo modo di concepire la politica per il semplice motivo che se un’azione proposta dalla maggioranza è finalizzata al miglioramento della città e del livello di benessere dei cittadini non c’è nessun motivo per non appoggiarla, indipendentemente dal colore politico dei proponenti.

Published in articoli

I lettori eporediesi certamente sono a conoscenza dell’esistenza della Fondazione Guelpa. Un istituto creato nel 2005 per concretizzare le volontà testamentarie della benefattrice signora Lucia Guelpa deceduta nel 2003. Si legge sul sito internet della Fondazione stessa: “Prima della sua morte Lucia Guelpa, nel suo testamento, legò al Comune di Ivrea i propri beni e, alla sua morte, avvenuta nel 2003, la Città di Ivrea si trovò così erede della collezione Croff di dipinti, di un appartamento a Ivrea e di un consistente capitale destinato a realizzare un’opera durevole di cultura, con interventi di potenziamento della Biblioteca civica e di miglioramento della fruibilità del Museo Garda”.

Published in articoli

La crisi economica oggi si fa sentire e l’incapacità della classe dirigente, con particolare riferimento a quella politica, fa sì che, parlando di spesa pubblica, uno dei primi settori assoggettati alla mannaia dei tagli indiscriminati sia diventato quello della cultura. Questo, per un paese come l’Italia che con la cultura, il turismo e tutto quanto ruota intorno al benessere psico-fisico delle persone, ci potrebbe vivere, si rivela come uno dei più classici autogol.

Published in articoli

Ricevi la newsletter

Viviamo Ivrea autofinanzia totalmente le proprie iniziative
Puoi contribuire in contanti alle riunioni,
oppure effettuando un bonifico
sul c.c. intestato all’Associazione ViviamoIvrea
Banca Popolare Etica:
IBAN: IT44 W035 9901 8990 5018 8523 405
o in alternativa puoi utilizzare PayPal, cliccando sul link qui sotto.

paypall