Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *

Abbiamo già affrontato qualche tempo fa da queste pagine la questione di chi sia a tirare le fila dell’attuale Amministrazione eporediese. Ovviamente il ruolo di coordinatore e di decisore finale all’interno della Giunta e del Consiglio Comunale dovrebbe essere il Sindaco, ma alcune situazioni verificatesi negli ultimi tempi parrebbero dimostrare il contrario. Da una parte ricordiamo tutti le promesse del primo cittadino in campagna elettorale riguardo una convinta discontinuità con la precedente amministrazione, rafforzate dalla sua personale garanzia di autonomia dai partiti in nome di migliori e fattivi rapporti con i cittadini e con le minoranze. Dall’altra riscontriamo continuamente che ad ogni sua affermazione o enunciazione di principi, corrisponde, sempre più spesso, una diversa presa di posizione da parte di assessori o consiglieri comunali di maggioranza imbeccati da figure esterne all’Amministrazione Comunale; fatto che ovviamente svilisce il voto con il quale i cittadini hanno scelto democraticamente i propri rappresentanti.

Published in articoli

Nella campagna elettorale per le amministrative abbiamo ripetuto fino allo sfinimento che il nostro essere l’unica lista realmente civica in competizione ci differenziava dalle altre forze politiche, ognuna delle quali faceva/fa riferimento a partiti o movimenti nazionali. E’ chiaro che quando si fa parte di un raggruppamento a livello nazionale, organizzato gerarchicamente, gli amministratori locali che ne fanno parte sono in qualche modo vincolati agli “ordini superiori” che arrivano dalle sedi regionali piuttosto che da quelle romane.
Per una forza civica come la nostra la battaglia, soprattutto comunicativa, è molto ardua non avendo a disposizione le risorse necessarie per raggiungere ogni singolo cittadino in maniera tale da potergli spiegare le proprie idee e i propri progetti per la città. Questo ha fatto sì che i votanti, peraltro sempre meno, nell’ultima tornata elettorale non se la sono sentita di premiare con convinzione un gruppo basato sul civismo come il nostro, che ha comunque ottenuto un ottimo risultato, e si sono rifugiati ancora una volta nelle forze politiche tradizionali portando al ballottaggio il centro-destra e il centro-sinistra. L’esito delle votazioni tutti lo conoscono ed ha premiato la coalizione di centro-destra che ha saputo convincere la maggioranza degli elettori con la promessa di un radicale cambiamento rispetto alle amministrazioni degli ultimi lustri tutte a trazione PD.

Published in articoli

Martedì scorso si è svolto un Consiglio Comunale nel quale oltre a una variazione di bilancio sono stati affrontati alcuni temi di rilievo grazie, soprattutto, agli spunti forniti da alcune interpellanze, mozioni e ordini del giorno.
Dal dibattito è emerso sempre più chiaramente ciò che, come lista civica, andiamo sostenendo da tempo e cioè che gli attuali partiti, indipendentemente dal colore politico, non riescono a mettere da parte le ideologie e le prese di posizione aprioristiche. Ogni qualvolta si presenta l’occasione ecco ergersi un muro contro muro tra quelle che oggi sono fazioni opposte a livello centrale correndo il rischio che l’interesse della città possa venir messo da parte in nome di posizionamenti esclusivamente basati su questioni nazionali.

Published in articoli

Ricevi la newsletter

Viviamo Ivrea autofinanzia totalmente le proprie iniziative
Puoi contribuire in contanti alle riunioni,
oppure effettuando un bonifico
sul c.c. intestato all’Associazione ViviamoIvrea
Banca Popolare Etica:
IBAN: IT44 W035 9901 8990 5018 8523 405
o in alternativa puoi utilizzare PayPal, cliccando sul link qui sotto.

paypall