Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Francesco Comotto

Francesco Comotto

Consigliere Comunale a Ivrea dal 2013.

Giovedì, 19 Settembre 2013 00:14

Volare alto, volare basso

Sabato 14 settembre, a Cascine di Romano, abbiamo avuto la fortuna di assistere ad una prolusione di padre Leonardo Boff, il famoso teologo brasiliano della liberazione che si è sempre schierato dalla parte dei poveri, scontrandosi ripetutamente con le gerarchie vaticane tanto da subire anche un processo dalla Congregazione per la Dottrina della Fede nel 1984 il cui prefetto, a quel tempo, era il futuro papa Joseph Ratzinger.
Ascoltandolo mi sono immediatamente ritornati in mente gli interventi di altri grandi pensatori contemporanei, che ho potuto ascoltare dalla loro viva voce, come Alex Zanotelli, Enzo Bianchi, Frei Betto, Vandana Shiva e aggiungo anche Carlo Petrini.

Lunedì, 16 Settembre 2013 23:57

Non oltrepassiamo quel confine

Quello del probabile trasferimento da Ivrea dell’Eurojazz Festival, che si teneva nelle città eporediese da ben 34 anni, è solo l’ultimo degli episodi che evidenziano una stagione di declino e di depauperamento territoriale non solo economico ma anche culturale, sociale, politico partito da lontano e che pare non fermarsi mai. Notizie dell’ultima ora dicono che forse si farà l’apertura ad Ivrea, o forse no, con tutta una serie di rimpalli tra organizzazione dell’evento e amministrazione cittadina. A noi di Viviamo Ivrea non interessa dare ragione all’uno o all’altro quanto, piuttosto, evidenziare come questo ennesimo episodio segnali una assoluta mancanza di programmazione, di progettazione di chi governa la città. Una fase di stagnazione delle idee che dura ormai da troppo tempo. Crediamo sia chiaro a tutti che, se una qualunque fase di recessione non viene affrontata nei tempi giusti, si rischia di superare quella linea di confine oltre la quale una qualsiasi ripresa diventerebbe irraggiungibile.

Lunedì, 09 Settembre 2013 23:48

Dove sta andando la citttà

L’autunno “caldo” tanto evocato nei mesi estivi è ormai alle porte e, purtroppo, molte delle cose che abbiamo scritto come Viviamo Ivrea su questo giornale cominciano inevitabilmente a materializzarsi. Non è che siamo dei profeti, basterebbe parlare con i cittadini per strada per capire che non si possono alzare la retta della scuola materna, la refezione scolastica, i trasporti, la piscina, l’IMU, i rifiuti, ecc. ecc. perché si arriva ad un punto, e per molti è già stato superato, oltre il quale tutti questi balzelli non si riescono più ad assorbire in un bilancio familiare già ridotto al lumicino.

Lunedì, 02 Settembre 2013 22:45

Il gioco delle tre carte

Quello del titolo è il commento più utilizzato sui quotidiani il giorno dopo l’annuncio trionfale del duo Letta-Alfano riguardo la presunta eliminazione dell’IMU. “Tassa iniqua” a detta del premier, mentre il suo vice si limitava, si fa per dire, a sostenere che si trattava di un giorno memorabile per gli italiani perché, con questa decisione, si elimina un’ingiustizia. Forse avrebbero dovuto anche dire chi l’aveva concepita, discussa, votata e approvata quella legge, un paio di anni fa, ma tant’è. Siamo certamente un paese strano e con la memoria corta. Il politicante di turno fa promesse oggi, per fare l’esatto opposto qualche mese dopo, facendo finta di arrivare da Marte e di non sapere nulla, e il bello è che nessuno gli chiede il conto.

Lunedì, 26 Agosto 2013 22:21

Sarà un autunno caldo, anzi caldissimo

Il bilancio della nuova Amministrazione della Città di Ivrea è stato approvato con i soli voti della maggioranza, 5 voti contrari della minoranza e l’abbandono dell’aula da parte del consigliere Gilardini. Contando che il bilancio è un atto che arriva in Consiglio blindato, in quanto non emendabile in quella sede, la discussione è stata intensa e lunga tanto che l’assise, iniziata alle 19, è terminata alle due meno un quarto.
Voglio leggere questo, e mi farebbe piacere lo facessero anche il Sindaco e la giunta, come il segnale che i consiglieri si sono documentati, hanno elaborato dati e tabelle, hanno studiato le carte e si sono espressi con convinzione nel corso del dibattito. Non sono andati lì a fare numero.

Lunedì, 22 Luglio 2013 23:12

Tempo di bilancio

Il bilancio preventivo è il documento base di tutta la programmazione e la gestione di un ente pubblico, come di un'azienda privata. Si redige una volta l'anno e si tratta di un documento sostanziale quanto "ordinario" che andrebbe ben ponderato e condiviso con il maggior numero di persone che potrebbero, in base alle singole competenze e conoscenze, apportarvi migliorie e integrazioni. Funzionari, responsabili di servizio, amministratori e chissà se mai si riuscirà: cittadini. In tempi di crisi come quello attuale sarebbe utile lasciar perdere barriere ideologiche inadeguate e provare a fare un passo avanti, facendo si che tutti i rappresentanti, eletti dai cittadini a rappresentarli, potessero partecipare al processo decisionale per trovare, insieme, risorse e ridurre spese in nome di quel pareggio sempre più difficile da ottenere per i tartassati enti locali. Grazie al federalismo all'incontrario, per il quale dobbiamo ringraziare le armate leghiste dei passati decenni, i Comuni oggi sono diventati gli esattori dello Stato e per sopravvivere devono tosare per benino i propri cittadini contribuenti. Senza che, in questo processo di finto decentramento, si sia provato ad inserire parametri perequativi nella fiscalità locale perchè forse Trento non è uguale a Gioia Tauro.

Pagina 2 di 2

Ricevi la newsletter

Viviamo Ivrea autofinanzia totalmente le proprie iniziative
Puoi contribuire in contanti alle riunioni,
oppure effettuando un bonifico
sul c.c. intestato all’Associazione ViviamoIvrea
Banca Popolare Etica:
IBAN: IT44 W035 9901 8990 5018 8523 405
o in alternativa puoi utilizzare PayPal, cliccando sul link qui sotto.

paypall

In Comune